Scritti sull'immacolata concenzione

 

Io mi sono svegliata questa notte sentendo queste parole chiare e distinte risuonare alle mie orecchie, o piuttosto all’orecchio della mia anima: ” Ab initio et ante saecula creata sum… e ciò che segue”. Io ho compreso che si trattava della mia divina Madre Immacolata e io ne ho fatto l’argomento di una lunga meditazione. Il caro Gesù mi ha fatto entrare abbastanza dentro a questo pensiero. Maria, la sua divina madre, è stata l’oggetto delle compiacenze eterne della Trinità adorabile… Maria ha occupato il pensiero del Padre che guardandola come sua Figlia l’arricchiva da allora di tesori della sua onnipotenza, Lei è stata il pensiero del Figlio che fermava il flusso della colpa originale davanti il suo piede immacolato e che si offriva ai dolori della sua passione per preservare la sua divina madre da ogni macchia… Lei, Maria, è stata di tutta l’eternità il pensiero dello Spirito divino che si univa tramite i legami dell’amore divino… ed esclamava: ” Una est colomba mea. Una est perfecta mea…” Io sono rimasta molto tempo sotto l’influenza di questa contemplazione d’amore della trinità tre volte santa e della vergine Immacolata… Io ne sono stata estasiata… e io ho sussultato di felicità a causa della gloria, della grandezza dell’amore di questa creatura: “umile ed alta, più che creatura termine fisso d’eterno consiglio!!..” E Maria mi ha guardata con il suo sguardo materno, lei mi ha fatto vedere subito tutta l’economia della Provvidenza a mio proposito, affidandomi tutta piccola ancora alla vigilanza materna di questa divina Madre… Tutti i fatti principali della mia vita si sono svolti l’uno dopo l’altro davanti lo sguardo della mia anima e dappertutto io vi ho trovato un nome: “Maria”. Dappertutto un amore: “Amore di Maria!” Una figura è spuntata accanto a me… la mia povera mamma … l’argomento è troppo doloroso, troppo sensibile… Maria mi ha consolata…Lei mi ha detto chiaro e distinto: “No, questa anima non sarà perduta, un’anima che porta il nome della mia Concezione Immacolata, che è nata in questo giorno benedetto… no, quest’anima è mia…” E nello stesso tempo io ho compreso una cosa che mi ha fatto balzare di gioia… Il mio voto era stato gradito da Gesù… Maria glielo aveva presentato… Gesù l’aveva affondato nel suo cuore… Ma mi è necessario un duro lavoro: immolazione, crocifissione… morte… morte mistica soprattutto… Io mi sono ripresa nella santa meditazione, rassicurata, incoraggiata, gioiosa… io ho rinnovato tutti i miei santi impegni… MMDC  8 – 12 – 1913

Magnificat, anima mea, Dominum… DEO gratias! Il vivo desiderio dei nostri cuori e specialmente del mio cuore è appagato… Si, ieri, 8 dicembre, festa della IMMACOLATA e Chiusura dell’ANNO MARIANO noi abbiamo potuto fare la nostra bella festa, a la quale avevamo apportato tutto il nostro entusiasmo filiale nella preparazione interna ed esterna… Ma vi è stato qualche cosa di tutto speciale in questo avvenimento, che merita di essere ben notato… pare che la cara Madre nostra abbia voluto un po’ giocare con le sue figlie… ma sempre a lo scopo di mostrarci sempre più la sua materna protezione, il suo materno amore. Si, qualche cosa che ne ha fatto impressione a tutte e non dico quello che ha potuto provare il mio cuore… dato tutto quello che avevo pensato… e i patti che avevo fatti con LEI, la dolce mia Mamma. Scriverò qui lo svolgersi dei fatti… e lo scrivo a macchina per fare più presto e per inserirlo nel mio diario… È per me… e solo per me… E comincio da principio. Con uno slancio tutto speciale avevo dato avviso a tutte e singole le case della Società nostra di quello che qui in Roma, nella Casa Generalizia, si sarebbe voluto fare per chiudere il sacro ANNO di MARIA. E fu cosa veramente consolante il vedere come da tutte le case si corrispose a quello che si chiedeva. Intanto qui avrei scelto il giorno 5 dicembre per fare la inaugurazione de la statua del Cuore Immacolato de la dolce Maria e, dopo la benedizione liturgica, fare il solenne Atto di Consacrazione de la Casa e de la Società nostra. I preparativi furono fatti senza risparmio di tempo, di fatica e di denaro… MMDC 8 dicembre – 9 dic. 1954

La Storia

Chi Siamo

Siamo le Suore Oblate al Divino Amore, una Famiglia di Cristiane consacrate alla Santissima Trinità, nata in Sicilia nel 1923, fondata dalla Madre Margherita Diomira Crispi.

L’Istituto intende essere nella Chiesa una famiglia di cristiane consacrate alla Santissima Trinità.


Storia

Nasce il 19 novembre 1879 a Partinico, in Provincia di Palermo, figlia di Ferdinando Crispi e Rachele De Rubei. Dal matrimonio nascono tre figli: Ginevra (la primogenita), Diomira (la Serva di Dio) e Romano (ufficiale di Marina) morto all’età di ventuno anni in America

Riceve il santo Battesimo il 29 novembre successivo nella Chiesa Madre “María SS.ma Annunziata” di Partinico, con il nome Diomira Ludovica Romana. Quella data viene da lei sempre considerata come quella della sua vera nascita.


Chi Siamo

Siamo le Suore Oblate al Divino Amore, una Famiglia di Cristiane consacrate alla Santissima Trinità, nata in Sicilia nel 1923, fondata dalla Madre Margherita Diomira Crispi.

L’Istituto intende essere nella Chiesa una famiglia di cristiane consacrate alla Santissima Trinità.


Storia

Nasce il 19 novembre 1879 a Partinico, in Provincia di Palermo, figlia di Ferdinando Crispi e Rachele De Rubei. Dal matrimonio nascono tre figli: Ginevra (la primogenita), Diomira (la Serva di Dio) e Romano (ufficiale di Marina) morto all’età di ventuno anni in America

Riceve il santo Battesimo il 29 novembre successivo nella Chiesa Madre “María SS.ma Annunziata” di Partinico, con il nome Diomira Ludovica Romana. Quella data viene da lei sempre considerata come quella della sua vera nascita.


Chi Siamo

Siamo le Suore Oblate al Divino Amore, una Famiglia di Cristiane consacrate alla Santissima Trinità, nata in Sicilia nel 1923, fondata dalla Madre Margherita Diomira Crispi.

L’Istituto intende essere nella Chiesa una famiglia di cristiane consacrate alla Santissima Trinità.


Storia

Nasce il 19 novembre 1879 a Partinico, in Provincia di Palermo, figlia di Ferdinando Crispi e Rachele De Rubei. Dal matrimonio nascono tre figli: Ginevra (la primogenita), Diomira (la Serva di Dio) e Romano (ufficiale di Marina) morto all’età di ventuno anni in America

Riceve il santo Battesimo il 29 novembre successivo nella Chiesa Madre “María SS.ma Annunziata” di Partinico, con il nome Diomira Ludovica Romana. Quella data viene da lei sempre considerata come quella della sua vera nascita.


Chi Siamo

Siamo le Suore Oblate al Divino Amore, una Famiglia di Cristiane consacrate alla Santissima Trinità, nata in Sicilia nel 1923, fondata dalla Madre Margherita Diomira Crispi.

L’Istituto intende essere nella Chiesa una famiglia di cristiane consacrate alla Santissima Trinità.


Storia

Nasce il 19 novembre 1879 a Partinico, in Provincia di Palermo, figlia di Ferdinando Crispi e Rachele De Rubei. Dal matrimonio nascono tre figli: Ginevra (la primogenita), Diomira (la Serva di Dio) e Romano (ufficiale di Marina) morto all’età di ventuno anni in America

Riceve il santo Battesimo il 29 novembre successivo nella Chiesa Madre “María SS.ma Annunziata” di Partinico, con il nome Diomira Ludovica Romana. Quella data viene da lei sempre considerata come quella della sua vera nascita.


Chi Siamo

Siamo le Suore Oblate al Divino Amore, una Famiglia di Cristiane consacrate alla Santissima Trinità, nata in Sicilia nel 1923, fondata dalla Madre Margherita Diomira Crispi.

L’Istituto intende essere nella Chiesa una famiglia di cristiane consacrate alla Santissima Trinità.


Storia

Nasce il 19 novembre 1879 a Partinico, in Provincia di Palermo, figlia di Ferdinando Crispi e Rachele De Rubei. Dal matrimonio nascono tre figli: Ginevra (la primogenita), Diomira (la Serva di Dio) e Romano (ufficiale di Marina) morto all’età di ventuno anni in America

Riceve il santo Battesimo il 29 novembre successivo nella Chiesa Madre “María SS.ma Annunziata” di Partinico, con il nome Diomira Ludovica Romana. Quella data viene da lei sempre considerata come quella della sua vera nascita.


Chi Siamo

Siamo le Suore Oblate al Divino Amore, una Famiglia di Cristiane consacrate alla Santissima Trinità, nata in Sicilia nel 1923, fondata dalla Madre Margherita Diomira Crispi.

L’Istituto intende essere nella Chiesa una famiglia di cristiane consacrate alla Santissima Trinità.


Storia

Nasce il 19 novembre 1879 a Partinico, in Provincia di Palermo, figlia di Ferdinando Crispi e Rachele De Rubei. Dal matrimonio nascono tre figli: Ginevra (la primogenita), Diomira (la Serva di Dio) e Romano (ufficiale di Marina) morto all’età di ventuno anni in America

Riceve il santo Battesimo il 29 novembre successivo nella Chiesa Madre “María SS.ma Annunziata” di Partinico, con il nome Diomira Ludovica Romana. Quella data viene da lei sempre considerata come quella della sua vera nascita.


Chi Siamo

Siamo le Suore Oblate al Divino Amore, una Famiglia di Cristiane consacrate alla Santissima Trinità, nata in Sicilia nel 1923, fondata dalla Madre Margherita Diomira Crispi.

L’Istituto intende essere nella Chiesa una famiglia di cristiane consacrate alla Santissima Trinità.


Storia

Nasce il 19 novembre 1879 a Partinico, in Provincia di Palermo, figlia di Ferdinando Crispi e Rachele De Rubei. Dal matrimonio nascono tre figli: Ginevra (la primogenita), Diomira (la Serva di Dio) e Romano (ufficiale di Marina) morto all’età di ventuno anni in America

Riceve il santo Battesimo il 29 novembre successivo nella Chiesa Madre “María SS.ma Annunziata” di Partinico, con il nome Diomira Ludovica Romana. Quella data viene da lei sempre considerata come quella della sua vera nascita.


Chi Siamo

Siamo le Suore Oblate al Divino Amore, una Famiglia di Cristiane consacrate alla Santissima Trinità, nata in Sicilia nel 1923, fondata dalla Madre Margherita Diomira Crispi.

L’Istituto intende essere nella Chiesa una famiglia di cristiane consacrate alla Santissima Trinità.


Storia

Nasce il 19 novembre 1879 a Partinico, in Provincia di Palermo, figlia di Ferdinando Crispi e Rachele De Rubei. Dal matrimonio nascono tre figli: Ginevra (la primogenita), Diomira (la Serva di Dio) e Romano (ufficiale di Marina) morto all’età di ventuno anni in America

Riceve il santo Battesimo il 29 novembre successivo nella Chiesa Madre “María SS.ma Annunziata” di Partinico, con il nome Diomira Ludovica Romana. Quella data viene da lei sempre considerata come quella della sua vera nascita.



 

Il libro "Una Margherita per Gesù" è disponibile per l'acquisto.

Contattateci al

(0039) 0670474884

oppure

mail: oblatedivinoamore

Quanti riceveranno grazie per intercessione della Madre Crispi, sono pregati di darne notizia alla postulazione della Causa, all’indirizzo mail: causacrispi o 

all’indirizzo postale: Suore Oblate al Divino Amore – Postulazione Causa Margherita Diomira – Via Marruvio, 4 – 00183 Roma.

Suore Oblate al Divino Amore
Via Marruvio, 4
00183 Roma
P.IVA 01077861001 C.F. 02563530589

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra informativa.