Sferracavallo (Palermo)

Dove ebbe inizio il primo esperimento della Comunità delle Oblate.

Sferracavallo Una data che si può considerare storica per l’Istituto, il 28 ottobre 1921. Con la benedizione del Cardinale Alessandro Lualdi e di Mons. Antonio Augusto Intreccialagli, Arcivescovo di Monreale, il piccolo gruppo composto da Madre Margherita Diomira, con le prime compagne Rosina Maio, Elena e Adele di Simone, si reca a Sferracavallo ( Palermo) che sarà la sede in cui ebbe inizio una prova di vita comunitaria.Sferracavallo

Ben presto, purtroppo, nacquero i contrasti tra Diomira e Rosina Maio, che aveva messo a disposizione della nascente comunità la propria casa di Sferracavallo.

Le divergenze non disturbarono le due anime, erano destinate a dare vita a due congregazioni di aspirazione diverse. La separazione avvenne dopo appena cinque mesi, in un clima di fraternità e comprensione reciproca.

 

Da Sferracavallo a Monreale

San Castrense Mons. Antonio Augusto Intreccialagli, Arcivescovo di Monreale, intervenne ancora una volta per sistemare il gruppo di Diomira nella Chiesa di San Castrense con relativi locali.  In questo clima di incertezza, l’11 marzo 1922 tutta la Comunità si trasferì a San Castrense, Monreale, col titolo provvisorio di “Oblate del Sacro Cuore”, così come deciso da Mons. Intreccialagli.

Intrapresero con vero fervore la vita religiosa. Si aprì una scuola di lavoro, s’impartirono lezioni private in preparazione agli esami, si diede lezioni di lingua francese, di pittura, pirografia, musica. In questi locali rimasero fino al 7 novembre 1922.

 

Casa "La Badiella", Monreale

Quando le Suore Cappuccine di Loano lasciarono “la Badiella”,  Mons. Intreccialagli  pensò  di dare alle Suore Oblate quella Casa e così si potevano sistemare meglio e continuare l’opera educativa delle alunne orfane  che lì si svolgeva.

La BadiellaIl 7 novembre 1922, la comunità delle Suore Oblate passava da S. Castrense a “la Badiella”, che ben presto divenne la ” Casa Madre” dell’Istituto.

L’ingresso in questa residenza segna per Diomira Crispi l’inizio regolare dell’Istituzione, sebbene si ricordi come data natale dell’Istituto il giorno della prima vestizione religiosa, 17 gennaio 1923.

Le prime cinque novizie sono state Adele Di Simone, Rosaria  di Cristina, Antonietta Villanti, Rosalìa Di Verde e Giuseppina Giaccone.

  

Casa Santa oliva - Alcamo

AlcamoE’ la prima casa filiale dell’Istituto. Fu aperta ad Alcamo nel 1926, le Suore si dedicarono all’educazione della gioventù appartenente alla buona borghesia

Ragioni di indole economica e altre difficoltà obbligarono la comunità ad allontanarsi, sempre col pensiero di farvi ritorno, dopo circa dieci anni di apostolato.

Questa casa  proprietà del Istituto è stata riaperta il 28 ottobre 1956, festa di Cristo Re, per opera del Rev. mo Parroco Can. Don Tommaso Papa.

Lo scopo dell’apostolato è stato quello di formare i bambini, educare le giovani ed assistere le madri con la parola e l’opera religiosa e morale. L’opera non soltanto comprendeva la Scuola Materna, ma anche il dopo scuola, la scuola di taglio e di cucito, la scuola di ricamo e di musica, nonché tutte le opere sociali che le Suore hanno creduto opportune per il bene dei cittadini. Inoltre, si collaborava nella Catechesi Parrocchiale e in tutte le attività della stessa.

Dal 2007,  la casa e la scuola sono temporaneamente chiuse, a causa lavori di restauro dei locali.

 

Casa Santa Caterina - Mazara del Vallo

E’ questa la seconda nell’ordine delle Case filiali.

Mazara del ValloNel 1930 Sua Ecc. Mons Nicolò Audino di F.M., Vescovo di Mazara del Vallo, offrì alla Madre Crispi i locali dell’ ex monastero benedettino, attualmente Rettorio della Chiesa di Santa  Caterina.

La proposta fu accolta con entusiasmo, e l’ingresso si effettuò il 30 aprile dello stesso anno.

Scopo della venuta delle Suore era principalmente di avere nella chiesa l’adorazione quotidiana del S.S., cosa che tuttora si mantiene.

La adorazione fu stabilita e con essa si svilupparono anche altre opere: asilo d’infanzia, laboratorio femminile, lezioni di musica, opere parrocchiali, preparazione e Prima Comunione, Congregazione Mariana.

Dopo alcuni anni la casa è stata adibita anche a Noviziato.

Attualmente mantiene l’Adorazione Perpetua con il coinvolgimento degli Oblati Laici al Divino Amore, il che  rende la Comunità più ricca e aperta ad ogni tipo di attività spirituale

E’ anche una casa di accoglienza, soprattutto dei sacerdoti, che trovano qui ristoro e accoglienza familiare da parte delle Religiose.

 

Casa Barnaba Scuderi

Valderice (Trapani)

Casa Barnaba Scuderi Valderice

Il 19 febbraio dell’anno 1941, per diretto appello di S. Eccellenza Mons. Ferdinando Ricca, Vescovo di Trapani, le prime quattro Religiose Oblate al Divino Amore, arrivarono a S. Marco (oggi Valderice), festosamente accolte dalla popolazione.

Entrarono nei locali ricevuti in donazione dalla Signora Barbara Scuderi, con lo scopo di ripristinare la casa di educazione ed istruzione di bambine orfanelle.

Casa Barnaba Scuderi Valderice Le bimbeIl giorno di Pasqua dello stesso anno 1941, entrò la prima bambina, alla quale fece seguito una bella schiera.

E stata un’opera assistenziale per bambine. Inoltre, le suore sono state collaboratrici della Parrocchia e hanno fatto cura ai bimbi della Scuola Materna. E’ stata chiusa dopo più di 30 anni di lavoro.

  

 

Casa San Pio X 

Partinico

 

PartinicoQuando venne inaugurata a Partinico la Parrocchia Maria SS. degli Agonizzanti e Don Leonardo La Rocca divenne parroco, egli si impegnò non solo per assicurare l’assistenza spirituale, ma anche per creare tutte le opere sociali che potessero migliorare la vita degli abitanti di quella borgata.

Ma il desiderio più forte era la realizzazione di un Istituto che potesse accogliere ed assistere materialmente e spiritualmente la gioventù povera di Partinico, soprattutto i figli dei carcerati o degli emigranti. Il Parroco pensò che la soluzione migliore sarebbe stata quella di affidare questi compiti ad un Istituto Religioso Femminile. Dopo molti tentativi infruttuosi, trovò la disponibilità della Congregazione delle Suore Oblate al Divino Amore.

Partinico La cappellaIn data 19 settembre dell’anno 1963, le Oblate al Divino Amore, si recarono a Partinico. E così l’Istituto venne affidato alle cure delle Suore Oblate, le quali per più di cinquanta anni, vi lavorarono con immenso impegno e amore. Dall’anno 2004 le Suore hanno lasciato quest’opera.

La Storia

Chi Siamo

Siamo le Suore Oblate al Divino Amore, una Famiglia di Cristiane consacrate alla Santissima Trinità, nata in Sicilia nel 1923, fondata dalla Madre Margherita Diomira Crispi.

L’Istituto intende essere nella Chiesa una famiglia di cristiane consacrate alla Santissima Trinità.


Storia

Nasce il 19 novembre 1879 a Partinico, in Provincia di Palermo, figlia di Ferdinando Crispi e Rachele De Rubei. Dal matrimonio nascono tre figli: Ginevra (la primogenita), Diomira (la Serva di Dio) e Romano (ufficiale di Marina) morto all’età di ventuno anni in America

Riceve il santo Battesimo il 29 novembre successivo nella Chiesa Madre “María SS.ma Annunziata” di Partinico, con il nome Diomira Ludovica Romana. Quella data viene da lei sempre considerata come quella della sua vera nascita.


Chi Siamo

Siamo le Suore Oblate al Divino Amore, una Famiglia di Cristiane consacrate alla Santissima Trinità, nata in Sicilia nel 1923, fondata dalla Madre Margherita Diomira Crispi.

L’Istituto intende essere nella Chiesa una famiglia di cristiane consacrate alla Santissima Trinità.


Storia

Nasce il 19 novembre 1879 a Partinico, in Provincia di Palermo, figlia di Ferdinando Crispi e Rachele De Rubei. Dal matrimonio nascono tre figli: Ginevra (la primogenita), Diomira (la Serva di Dio) e Romano (ufficiale di Marina) morto all’età di ventuno anni in America

Riceve il santo Battesimo il 29 novembre successivo nella Chiesa Madre “María SS.ma Annunziata” di Partinico, con il nome Diomira Ludovica Romana. Quella data viene da lei sempre considerata come quella della sua vera nascita.


Chi Siamo

Siamo le Suore Oblate al Divino Amore, una Famiglia di Cristiane consacrate alla Santissima Trinità, nata in Sicilia nel 1923, fondata dalla Madre Margherita Diomira Crispi.

L’Istituto intende essere nella Chiesa una famiglia di cristiane consacrate alla Santissima Trinità.


Storia

Nasce il 19 novembre 1879 a Partinico, in Provincia di Palermo, figlia di Ferdinando Crispi e Rachele De Rubei. Dal matrimonio nascono tre figli: Ginevra (la primogenita), Diomira (la Serva di Dio) e Romano (ufficiale di Marina) morto all’età di ventuno anni in America

Riceve il santo Battesimo il 29 novembre successivo nella Chiesa Madre “María SS.ma Annunziata” di Partinico, con il nome Diomira Ludovica Romana. Quella data viene da lei sempre considerata come quella della sua vera nascita.


Chi Siamo

Siamo le Suore Oblate al Divino Amore, una Famiglia di Cristiane consacrate alla Santissima Trinità, nata in Sicilia nel 1923, fondata dalla Madre Margherita Diomira Crispi.

L’Istituto intende essere nella Chiesa una famiglia di cristiane consacrate alla Santissima Trinità.


Storia

Nasce il 19 novembre 1879 a Partinico, in Provincia di Palermo, figlia di Ferdinando Crispi e Rachele De Rubei. Dal matrimonio nascono tre figli: Ginevra (la primogenita), Diomira (la Serva di Dio) e Romano (ufficiale di Marina) morto all’età di ventuno anni in America

Riceve il santo Battesimo il 29 novembre successivo nella Chiesa Madre “María SS.ma Annunziata” di Partinico, con il nome Diomira Ludovica Romana. Quella data viene da lei sempre considerata come quella della sua vera nascita.


Chi Siamo

Siamo le Suore Oblate al Divino Amore, una Famiglia di Cristiane consacrate alla Santissima Trinità, nata in Sicilia nel 1923, fondata dalla Madre Margherita Diomira Crispi.

L’Istituto intende essere nella Chiesa una famiglia di cristiane consacrate alla Santissima Trinità.


Storia

Nasce il 19 novembre 1879 a Partinico, in Provincia di Palermo, figlia di Ferdinando Crispi e Rachele De Rubei. Dal matrimonio nascono tre figli: Ginevra (la primogenita), Diomira (la Serva di Dio) e Romano (ufficiale di Marina) morto all’età di ventuno anni in America

Riceve il santo Battesimo il 29 novembre successivo nella Chiesa Madre “María SS.ma Annunziata” di Partinico, con il nome Diomira Ludovica Romana. Quella data viene da lei sempre considerata come quella della sua vera nascita.


Chi Siamo

Siamo le Suore Oblate al Divino Amore, una Famiglia di Cristiane consacrate alla Santissima Trinità, nata in Sicilia nel 1923, fondata dalla Madre Margherita Diomira Crispi.

L’Istituto intende essere nella Chiesa una famiglia di cristiane consacrate alla Santissima Trinità.


Storia

Nasce il 19 novembre 1879 a Partinico, in Provincia di Palermo, figlia di Ferdinando Crispi e Rachele De Rubei. Dal matrimonio nascono tre figli: Ginevra (la primogenita), Diomira (la Serva di Dio) e Romano (ufficiale di Marina) morto all’età di ventuno anni in America

Riceve il santo Battesimo il 29 novembre successivo nella Chiesa Madre “María SS.ma Annunziata” di Partinico, con il nome Diomira Ludovica Romana. Quella data viene da lei sempre considerata come quella della sua vera nascita.


Chi Siamo

Siamo le Suore Oblate al Divino Amore, una Famiglia di Cristiane consacrate alla Santissima Trinità, nata in Sicilia nel 1923, fondata dalla Madre Margherita Diomira Crispi.

L’Istituto intende essere nella Chiesa una famiglia di cristiane consacrate alla Santissima Trinità.


Storia

Nasce il 19 novembre 1879 a Partinico, in Provincia di Palermo, figlia di Ferdinando Crispi e Rachele De Rubei. Dal matrimonio nascono tre figli: Ginevra (la primogenita), Diomira (la Serva di Dio) e Romano (ufficiale di Marina) morto all’età di ventuno anni in America

Riceve il santo Battesimo il 29 novembre successivo nella Chiesa Madre “María SS.ma Annunziata” di Partinico, con il nome Diomira Ludovica Romana. Quella data viene da lei sempre considerata come quella della sua vera nascita.


Chi Siamo

Siamo le Suore Oblate al Divino Amore, una Famiglia di Cristiane consacrate alla Santissima Trinità, nata in Sicilia nel 1923, fondata dalla Madre Margherita Diomira Crispi.

L’Istituto intende essere nella Chiesa una famiglia di cristiane consacrate alla Santissima Trinità.


Storia

Nasce il 19 novembre 1879 a Partinico, in Provincia di Palermo, figlia di Ferdinando Crispi e Rachele De Rubei. Dal matrimonio nascono tre figli: Ginevra (la primogenita), Diomira (la Serva di Dio) e Romano (ufficiale di Marina) morto all’età di ventuno anni in America

Riceve il santo Battesimo il 29 novembre successivo nella Chiesa Madre “María SS.ma Annunziata” di Partinico, con il nome Diomira Ludovica Romana. Quella data viene da lei sempre considerata come quella della sua vera nascita.



 

Il libro "Una Margherita per Gesù" è disponibile per l'acquisto.

Contattateci al

(0039) 0670474884

oppure

mail: oblatedivinoamore

Quanti riceveranno grazie per intercessione della Madre Crispi, sono pregati di darne notizia alla postulazione della Causa, all’indirizzo mail: causacrispi o 

all’indirizzo postale: Suore Oblate al Divino Amore – Postulazione Causa Margherita Diomira – Via Marruvio, 4 – 00183 Roma.

Suore Oblate al Divino Amore
Via Marruvio, 4
00183 Roma
P.IVA 01077861001 C.F. 02563530589

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra informativa.